VidaPeperoncini

Il gusto piccante nella tua cucina!

Ricette

Crema di peperoncino

Come fare la crema di peperoncino

Come fare la crema di peperoncino

La crema di peperoncino rappresenta una delle ricette tipiche del Sud Italia a cominciare dalla nota patria del peperoncino, la Calabria, ma si trova spesso anche in Sicilia e sulle tavole della Puglia insieme ad altri prodotti tipici pugliesi.

La crema di peperoncino prende vita proprio dai piccanti peperoncini rossi che donano al prodotto quella tipica colorazione rossa accesa e un profumo assolutamente irresistibile.

Realizzare la crema di peperoncino è uno dei metodi migliori per conservare i peperoncini.

Come fare la crema di peperoncino

Ricetta crema di peperoncino, cosa serve e come procedere

I principali ingredienti utili per la realizzazione della crema di peperoncino fresco sono:

  • peperoncino fresco
  • aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale grosso.

Se decidete di utilizzare un peperoncino diverso dal classico peperoncino calabrese e optate per un peperoncino con un grado di piccantezza maggiore, vi consigliamo di indossare dei guanti di lattice durante la preparazione della crema di peperoncino.

Il passo successivo consiste invece nel lavare solamente con acqua i vostri peperoncini rossi per poi privarli uno ad uno del picciolo.

Tagliate in due parti i peperoncini sul lato lungo procedendo con un normale coltello ben affilato. Il taglio vi permetterà di accedere ai semi e alla polpa che vanno tolti in modo da poter mettere da parte i vostri peperoncini “svuotati”.

A questo punto entra in gioco il sale grosso, posizionate un canovaccio sopra un vassoio, cospargerlo di sale e in questo modo posizionarvi sopra i peperoncini svuotati. Potete realizzare diversi strati, utilizzando questo procedimento, in accordo con i peperoncini di cui disponete e in base alla quantità di sale che avete considerato, non più di 70-80 grammi. Una volta terminati gli strati bisognerà ricoprirli con un altro panno e lasciarli così per un giorno in modo da far rilasciare la normale acqua di vegetazione.

Questo ultimo passaggio legato alla disidratazione dei peperoncini può anche essere evitato in mancanza di tempo per poi passare allo step successivo che vedremo di seguito.

Fatto ciò se avete disidratato i peperoncini andrà tolto da ognuno il sale in eccesso con l’aiuto di un pennellino.

Tagliate uno spicchio di aglio privandolo anche dell’anima.

Riponete i peperoncini, insieme allo spicchio di aglio, nel contenitore di un mixer con l’aggiunta di un filo di olio extravergine di oliva, potete iniziare a frullare il tutto fino ad ottenere una consistenza omogenea.

La crema di peperoncino piccante ottenuta potrà essere consumata subito per accompagnare antipasti o per guarnire tartine e crostini, ma viene utilizzata persino per aggiungere un tocco piccante a sughi e primi piatti.

Tuttavia può essere anche conservata per essere utilizzata al momento opportuno.

Come conservare la crema di peperoncino

La soluzione ideale per gustare la vostra crema di peperoncino fresco anche dopo alcuni giorni, e per evitare di buttare la quantità in eccesso che non utilizzerete subito, è proprio quella di dare vita ad una piccola conserva.

La prima cosa da fare per conservare la crema di peperoncino è quella di acquistare dei vasetti di vetro sterilizzati a chiusura ermetica o di sanificarne alcuni che già possedete.

Versate la vostra crema di peperoncino piccante all’interno e richiudere i vasetti. Fateli bollire in un pentolino con acqua bollente per mezzora e dopo averli raffreddati e asciugati conservateli in un luogo fresco e asciutto.

Ricordate di conservare i vasetti fino ad un massimo di 30 giorni e una volta aperti conservateli in frigorifero per 2 o 3 giorni.

Qualche consiglio per la crema di peperoncino

Se desiderate una crema di peperoncino con un grado di piccantezza più elevato o più moderato, dovete sapere che ciò può essere variato in fase di preparazione visto che questo parametro deriva dalla presenza più o meno accentuata dei semi.

Se ne fate cadere di più otterrete un grado elevato di piccantezza, dovete invece utilizzarne meno per una piccantezza moderata o addirittura toglierli tutti.

Potete inoltre variare la dolcezza della crema aggiungendo anche peperoni dolci al composto. Tuttavia c’è da dire che la piccantezza può variare anche in base alla varietà del peperoncino utilizzato per la realizzazione della ricetta.

Infine potete anche aggiungere un pizzico di origano per speziare la vostra crema di peperoncino, sperimentando spezie e ingredienti che vi soddisfano potete anche donare alla vostra crema di peperoncino fresco un tocco del tutto personale!

 

Lascia una risposta