Essiccatore per alimenti: guida all’acquisto, informazioni e consigli

Se stai cercando un essiccatore per alimenti per conservare più a lungo i tuoi cibi sei nel posto giusto, abbiamo già parlato di questo elettrodomestico nell’articolo sull’essiccazione dei peperoncini, ma questo elettrodomestico può essere utilizzato, in base alla tipologia di prodotto e alla potenza, anche per la disidratazione di qualsiasi alimento, dalla frutta alla verdura, dalla carne ai tuberi.

In questo articolo, oltre a vedere i criteri di scelta di un essiccatore, vedremo quali sono i migliori essiccatori per alimenti in commercio, le caratteristiche principali da controllare e dove acquistarli..

Cos’è e come funziona un essiccatore per alimenti

Prima di leggere le nostre recensioni sui migliori essiccatori, ci sembra doveroso conoscere qualcosa in più, a partire dalla metodologia e dal funzionamento. Essiccare gli alimenti è un modo alternativo per conservare frutta e verdura, più veloce del classico congelamento e senza limiti di conservazione.

Acquistare un essiccatore per alimenti significa scegliere un elettrodomestico dalle dimensioni minime, ideale per ridurre costi e tempi di essiccazione di frutta e verdura. La forma e il design è cura della casa produttrice che si sbizzarrisce nel realizzare oggetti non solo pratici e funzionali ma anche graziosi dal punto di vista estetico.

Il funzionamento dell’essiccatore è molto semplice e parte dall’idea di eliminare del tutto l’acqua e l’umidità, naturalmente presenti all’interno di qualsiasi alimento. Una volta pronti, gli alimenti saranno completamente disidratati.

Gli alimenti vengono posti all’interno dei cassetti dell’essiccatore, predisposti allo scopo. Il meccanismo di funzione dell’elettrodomestico avviene tramite la produzione di calore al suo interno. Alcune ventole distribuiscono l’aria calda all’interno dell’elettrodomestico.

Occorre impostare la temperatura adeguata e il tempo per l’essiccazione. Una volta terminato tutto il programma, gli alimenti sono perfettamente essiccati e pronti per una lunga conservazione.

Questo elettrodomestico riduce notevolmente i tempi per il processo di essiccazione, contribuendo anche a un buon risparmio economico, sia energetico, sia ambientale. Senza pensare al vantaggio di conservare le provviste alimentari, evitando inutili sprechi.

L’essiccatore si basa sul sistema di conservazione alimentare usato dai nostri nonni ma, rispetto ai metodi sul fai da te e improntati sulla soggettività, garantisce la sicurezza di non perdere nessun alimento.

Tipologie di essiccatori

Il mercato mette a disposizione due diverse tipologie di essiccatori: gli essiccatori a flusso d’aria verticale e gli essiccatori a flusso di aria orizzontale.

Essiccatori a flusso d’aria verticale

All’interno di questa tipologia di elettrodomestici, la fonte di calore e la ventola sono posizionate sulle due estremità, nella parte interna del coperchio oppure sulla base. In questo modo il calore viene emesso e ventilato in direzione verticale.

Gli essiccatori verticali hanno dimensioni ridotte in quanto si sviluppano verso l’alto con una forma cilindrica.

Il principale svantaggio è nella difficoltà che si riscontra durante la pulizia a causa dello spazio interno ristretto. Durante il funzionamento molto spesso accade che briciole di cibo o di liquido si inseriscano in mezzo alla ventola, non permettendo una loro completa rimozione con facilità.

Un altro svantaggio è di natura tecnica, ed è dovuto al movimento del flusso d’aria. Negli apparecchi in cui il calore parte dal basso verso l’alto, lo svantaggio è maggiore. Partendo dal basso l’aria, si riempie di umidità, trascinandola verso i vassoi superiori, dove il cibo non riesce a ricevere il medesimo calore di quello posto in quelli inferiori.

Il consiglio per chi ha questo tipo di essiccatore è di non riempire al massimo i vassoi inferiori per permettere una omogeneità di calore all’interno dell’elettrodomestico.

Negli essiccatori in cui la fonte di calore è posta all’interno del coperchio non si presenta tale svantaggio. Inoltre la pulizia può avvenire in maniera più semplice perché eventuali impurità non si depositeranno nei pressi della ventola, posta nella parte superiore, ma cadranno sul fondo dov’è più facile intervenire con l’igiene.

Si consiglia comunque di variare la posizione dei vassoi durante l’intervento di essiccazione, in modo da garantire una propagazione del calore omogenea in ogni parte all’interno dell’elettrodomestico.

Essiccatore a flusso d’aria orizzontale

La distribuzione del calore in questo tipo di essiccatore avviene in maniera orizzontale, in quanto sia la fonte di calore che la ventola sono posizionate nel resto dell’elettrodomestico. Poiché l’aria calda viene distribuita orizzontalmente, il calore riesce ad arrivare in ogni punto dell’essiccatore in maniera omogenea, garantendo una lavorazione omogenea di tutti i cibi inseriti all’interno dei vassoi, senza alcuna differenza tra quelli in alto e quelli in basso.

Gli aromi e gli odori dei vari alimenti, anche se diversi, non si mischiano in alcun modo, come avviene invece negli essiccatori verticali.

Infine, poiché la ventola è inserita in una posizione intermedia tra la fonte di calore e i vassoi, facilita la circolazione dell’aria calda in mezzo ai ripiani, fuoriuscendo in maniera semplice anche tramite i fori di apertura appositi posti tra lo sportello e i lati dell’elettrodomestico.

Questa tipologia di essiccatori occupa uno spazio maggiore rispetto a quelli verticali e ha anche un costo maggiore.

L’importanza delle ventole nell’essiccatore

Le ventole sono un elemento di imprescindibile importanza in quanto servono per la distribuzione dell’aria all’interno dell’elettrodomestico, facilitando la fuoriuscita dell’umidità e rallentando l’evaporazione. Senza ventole l’essiccatore per alimenti non ha motivo di esistere e non potrebbe svolgere le sue funzioni.

Gli essiccatori per uso domestico sono dotati di una sola ventola sufficiente per la portata dei vassoi e per un corretto funzionamento.

I vantaggi dell’uso di un essiccatore per alimenti

Conservare gli alimenti disidrati permette di risparmiare tempo ed energia. Basta pensare come nel passato l’essiccazione naturale fosse la tecnica utilizzata maggiormente per conservare diverse varietà di cibi.

I nostri nonni utilizzavano la tecnica dell’essiccazione degli alimenti in maniera del tutto naturale, forti dell’esperienza tramandata dalle generazioni e senza improvvisare.

Oggi sarebbe impensabile far disidratare gli alimenti all’aria per diversi motivi: mancanza di spazi, inquinamento, tempi troppo lunghi.

Utilizzare un essiccatore per alimenti comporta notevoli vantaggi:

  • Salubrità: gli alimenti essiccati all’interno dell’essiccatore non necessitano per la loro conservazione di additivi o conservanti, dannosi per l’organismo umano. Mantengono perfettamente le sostanze nutrienti e le vitamine nel loro processo di essiccazione.
  • Provenienza: conoscere la provenienza degli alimenti che si consumano è uno dei vantaggi principali dato dall’uso dell’essiccatore perché si ha la certezza di avere a disposizione cibi salutari.
  • Multiuso: avere a propria disposizione un essiccatore consente di disidratare carne o pesce per uso veterinario, per i nostri amici a quattro zampe. Si tratta di un vantaggio economico non indifferente in quanto gli alimenti per cani e gatti hanno molto spesso prezzi abbastanza esosi. Da considerare, inoltre, la somministrazione di alimenti per i nostri compagni a quattro zampe di provenienza certa, preparati senza uso di altre sostanze.
  • Scelta etica: l’essiccatore di alimenti risponde perfettamente all’esigenza di mantenere il rispetto per l’ambiente e la natura, riducendo i consumi sconsiderati e gli sprechi inutili.
  • Alternativa al congelamento: per conservare gli alimenti molto spesso si ricorre all’uso del congelatore o del surgelatore. Considerando che il freezer del proprio frigorifero difficilmente potrà contenere grossi quantitativi di cibi da conservare congelandoli, si rende necessario l’acquisto di un altro elettrodomestico adatto. Questo comporta una spesa in più. Inoltre, gli alimenti congelati hanno un tempo entro il quale devono essere consumati e, una volta sottoposti a temperatura sotto zero, i loro sapori vengono alterati.
  • Scorte alimentari: in presenza di una quantità considerevole di un certo alimento, essiccarlo diventa una condizione necessaria per conservarlo. Potrebbe essere una buona occasione per rifornire la propria dispensa di scorte alimentari e di preparare, ad esempio, delle monoporzioni da usare come merenda o snack.
  • Mangiare alimenti sani: essiccare gli alimenti consente anche di evitare il consumo di cibi confezionati come il caso merendine o patatine in sacchetto. Preparare frutta essiccata come mele, pere o banane, è un ottimo deterrente per essere invogliati a consumare prodotti salati, spesso non salutari.

Da ricordare, infine ma non da ultimo, che i cibi essiccati mantengono lo stesso sapore di quelli freschi.

Le caratteristiche fondamentali di un essiccatore per alimenti. Cosa guardare per scegliere un essiccatore

Essiccatore per alimenti: quale è meglio comprare?

Le maggiori aziende produttrici hanno immesso nel mercato diversi modelli di essiccatori, tutti validi ma con caratteristiche a volte diverse tra loro. Scegliere l’essiccatore migliore potrebbe essere difficile, soprattutto considerando il fatto che si tratta di un articolo nuovo con il quale non avete molta dimestichezza o conoscenza.

Abbiamo controllato i vari essiccatori in commercio per individuare le caratteristiche principali utili per un confronto, in questo modo potrai scegliere l’essiccatore secondo le tue necessità.

Il calore

Della distribuzione del calore ne abbiamo parlato nel paragrafo relativo gli essiccatori a flusso d’aria orizzontale e verticale, dove sono stati evidenziati tutti gli elementi dei due diversi modelli.

La capienza

La scelta del proprio essiccatore deve orientarsi verso l’uso che se ne intende fare.

Se nelle proprie abitudini di conservare gli alimenti c’è quella di conservare un quantitativo elevato di cibo, allora la scelta sarà indirizzata verso un essiccatore dalla capacità interna massima, in questo caso è preferibile optare per un essiccatore orizzontale. Nel caso contrario, è sufficiente un elettrodomestico con una capacità contenuta.

La temperatura

Gli alimenti si essiccano in maniera ottimale a una temperatura non superiore ai 40° , per garantire un mantenimento inalterato delle vitamine e dei nutrienti. Nella scelta occorre controllare attentamente questa caratteristica fondamentale.

Il design

Tutte le aziende produttrici di elettrodomestici, nonché i principali brand, fanno a gara per distribuire sul mercato articoli non solo funzionali ma anche gradevoli dal punto di vista estetico.

Lasciando da parte questo aspetto, la principale scelta dal punto di vista estetico riguarda, come nei casi precedenti, la tipologia di essiccatore: a flusso verticale per uno spazio occupato ridotto, a flusso orizzontale altrimenti. Non si tratta quindi soltanto di un aspetto estetico, ma anche e soprattutto di funzionalità.

Un essiccatore per alimenti di forma tonda, comunque, permette di posizionare meglio i cibi all’interno dei cassetti o vassoi. La struttura circolare garantisce una circolazione dell’aria ottimale, essendo tale condizione elemento necessario a una buona essiccazione.

Rientra nel design anche la scelta del materiale, sono molto comuni gli essiccatori interamente realizzati con materiali plastici di ottima fattura, ma ne esistono anche con parti metalliche.

Il nostro consiglio è di non lasciarsi influenzare dal gusto estetico e optare per un elettrodomestico dalle ottime caratteristiche tecniche.

Il consumo energetico 

L’uso dell’essiccatore per alimenti si equivale a quello di qualsiasi altro elettrodomestico. Da considerare che l’essicazione completa dura circa dodici ore.
Per ottimizzare l’uso del proprio elettrodomestico, è opportuno controllare il proprio contratto con il gestore di energia elettrica poiché in alcuni casi è previsto un consumo molto ridotto per l’uso durante le ore notturne.

La potenza

La scelta della potenza non è molto rilevante in quanto difficilmente si userà quella massima con l’essiccatore. Gli essiccatori presenti in commercio hanno una potenza che varia dai 125 ai 1000 watt.

Una potenza maggiore è necessaria per un elettrodomestico di volume superiore, quindi la scelta della potenza dell’essiccatore è relazionata nuovamente sulla necessità di utilizzo che avete. Se dovete essiccare grandi quantità di alimenti, optate per un essiccatore con potenza maggiore.

Gli accessori

Gli essiccatori per alimenti non hanno gli stessi accessori ma ce ne sono alcuni che servono più degli altri.

Timer: è indispensabile per il calcolo dei tempi di essiccazione degli alimenti, per cui non è considerato un elemento opzionale.
Ricettario: Potrebbe essere considerato un elemento marginale ma in effetti la presenza del ricettario è idonea per avere consigli e suggerimenti utili per la preparazione degli alimenti all’essiccazione, per la durata della lavorazione e per utilizzare spezie e aromi utili per esaltare e mantenere il sapore dei cibi.

I migliori essiccatori per alimenti

Essiccatore per alimenti, quale è meglio comprare?

Abbiamo messo a confronto i migliori essiccatori, tra quelli presenti nel mercato e nella vendita online, prendendo in esame le loro principali caratteristiche. Ve ne presentiamo quattro: l’ordine che abbiamo loro dato non è una classifica, per cui la scelta dell’acquisto dovrà ricadere su quello che maggiormente soddisfa le proprie aspettative e si avvicina alle esigenze personali.

Melchioni Babele Essiccatore Elettrico 5 Ripiani 250w Elettrodomestici per la casa, 245 W

Essiccatore per alimenti Melchioni Babele 250W

Peso: 2,4 Kg
Dimensioni: 34 x 33 x 27
Potenza: 245 watt

Si tratta di un elettrodomestico utile per essiccare ortaggi, verdura e frutta.

Gli alimenti sono asciugati in maniera delicata tramite il flusso di aria calda, prodotta dal disidratatore, che circola al suo interno. Il processo di essiccazione lento permette una completa disidratazione dei cibi che manterranno i loro nutrienti, senza utilizzare altri tipi di prodotti.

Ha un buon impatto visivo, con un design moderno e di tendenza.

La praticità di questo essiccatore è anche evidente dal funzionamento intuitivo, a partire dal tasto per l’accensione e lo spegnimento. Il termostato può essere regolato tra la temperatura di trenta gradi a quella di settanta.

Pesa circa due chilogrammi e mezzo. Le sue dimensioni compatte, ventisei centimetri di altezza e trentatré di diametro, gli permettono di occupare uno spazio minimo.

Utilizza la potenza di “245 W” e la frequenza di cinquanta hertz.

Pro

Assolutamente pro le dimensioni ridotte e la compattezza. Ottima la silenziosità anche durante l’uso notturno. Essicca in maniera eccellente frutta e verdura, rispondendo alle aspettative dei clienti.
Ha un buon rapporto qualità prezzo.

Contro

Non abbiamo rilevato nessun elemento a suo sfavore.

Domande Frequenti

Questo essiccatore ha un timer? No, non è dotato di timer, bensì di temperatura regolabile

L’essiccatore è BPA Free? Non risulta scritto nè sulla scatola, nè sulle istruzioni

I ripiani possono essere lavati in lavastoviglie? Viene consigliato l’utilizzo di un panno umido

L’essiccatore è rumoroso? Fa un leggero rumore, quello delle ventole, ma niente di eccessivo.

 

Severin OD 2940 Essiccatore Frutta, 250 W

Essiccatore per alimenti Severin OD 2940

Peso: 2,5 Kg
Dimensioni: 32,9 x 32,9 x 19 cm
Potenza: 250 watt

È un pratico essiccatore, adatto all’essiccazione di carne, pesce e anche spezie. Ha in dotazione cinque dischi su cui porre i cibi, con possibilità di impilarli o per uso singolo, regolabili in altezza. Il funzionamento è semplice, occorre soltanto seguire le istruzioni relativamente i tempi e le quantità di cibo da essiccare e attendere il termine del programma.

Pro

Questo essiccatore è molto silenzioso. Molto gradita la presenza di cinque dischi che permettono di essiccare contemporaneamente alimenti diversi, risparmiando energia e tempo. I contenitori interni possono essere lavati in lavastoviglie. Non necessita di particolari prodotti per la pulizia e l’igiene, se non acqua e sapone.
Buon rapporto qualità prezzo

Contro

Il manuale non è molto chiaro. Non è presente una manopola per regolare la temperatura.

Domande Frequenti

I materiali dell’essiccatore sono BPA free? Si le plastiche a contatto con i cibi sono BPA free

Si può essiccare anche la carne o i funghi? Si, i tempi di essicazione sono piuttosto lunghi. Pulire bene la carne da grasso e sangue. I funghi sono rapidi da essiccare, sono sufficienti 4 ore.

E’ possibile essiccare diversi tipi di frutta contemporaneamente? Assolutamente si, purchè i tempi di essiccazione siano simili

Qual è la temperatura di questo essiccatore? La temperatura non è regolabile, raggiunge mediamente i 40-50°

Si possono essiccare i peperoncini? Assolutamente si, questo essiccatore va bene per tutte le varietà di peperoncini, il tempo medio di essiccazione è di 10-12 ore

L’ essiccatore ha una garanzia? Si, la garanzia è di 2 anni

 

Klarstein Bananarama – Essiccatore , 6 piani , impilabile , 550 Watt 

Essiccatore per alimenti Klarstein Bananarama

Peso: 3,4 kg
Dimensioni: 43,5 x 22,5 – 29 x 29,5 cm
Potenza: 550 watt

Temperatura regolabile , Display LCD , timer programmabile , Supporto aggiuntivo fine , facile pulizia.

È un essiccatore di alimenti adatto a diverse tipologie di cibi, molto efficiente e veloce grazie alla potenza di “550 watt” che utilizza.

La temperatura può essere regolata tra i quaranta e i settanta gradi centigradi. È disposto su sei piani, per cui possono essere essiccati diverse porzioni di alimenti, di diversa varietà. Ha in dotazione alcuni supporti permeabili che garantiscono al calore di distribuirsi al suo interno in maniera efficace.

L’altezza di nemmeno trenta centimetri, per una larghezza di quarantatré e una profondità di appena ventidue, fanno di questo essiccatore un elettrodomestico in grado di occupare uno spazio minimo.

Ha in dotazione un pratico timer con possibilità di essere programmato.

Pro

Veloce nei tempi di essiccazione. Molto pratico nel suo utilizzo. Comodissimi i sei scomparti che permettono di risparmiare tempo ed energia. Molto utile la presenza di un timer regolabile.
Ottimo rapporto qualità prezzo.

Contro

Non abbiamo rilevato nessun elemento a suo sfavore.

Domande frequenti

L’essicazione è uniforme in tutte le zone? Si, nelle griglie più basso l’essiccazione è leggermente più rapida

Quanti chili di frutta posso essiccare? Fino a 5 kg alla volta

I ripiani sono lavabili? Si, è consigliabile lavarli a mano perchè la plastica sembra poco resistente

La plastica dell’essiccatore è BPA free? In molti che lo hanno acquistato non si esprimono, tuttavia l’azienda ha dichiarato che si tratta di un prodotto BPA free

 

Tauro Essiccatori, Essiccatore alimentare Domus B5 a flusso orizzontale, potenza 550W

 

Essiccatore per alimenti Domus B5 Tauro

Peso: 4,5 Kg
Dimensioni: 27x27x45 cm
Potenza: 550 watt

Questo essiccatore vanta una produzione interamente made in Italy. Si estende in profondità, garantendo un funzionamento ottimale grazie al motore innovativo “DrySet Pro” che assicura una perfetta essiccazione degli alimenti. Ha in dotazione cinque cestelli in plastica alimentare certificata, per permettere la disidratazione di alimenti diversi contemporaneamente.
Funziona con la potenza di “550W” che consente una buona resa. La forma rettangolare permette di ottimizzare lo spazio interno, presentando un impatto minimo con le sue dimensioni compatte di ventisette centimetri di altezza e di profondità e i quarantacinque di larghezza.
Presenta ben dodici programmi automatici e un pratico timer.

Pro

Comodissimi i cinque scomparti per gli alimenti che consentono un risparmio di tempo ed energia. Utile il timer e molto funzionali i dodici programmi. Buon rapporto qualità prezzo.

Contro

La forma rettangolare non è molto pratica per la sistemazione ottimale degli alimenti da essiccare.

Domande frequenti

Quali sono i consumi di questo essiccatore? I consumi variano in base al programma utilizzato, dai 270 ai 550 watt.

Qual è il materiale dei cestelli? I cestelli sono in plastica

 

Perchè essiccare gli alimenti?

Gli alimenti essiccati durano più a lungo.

Naturalmente tutti gli alimenti sono soggetti alla formazione di muffe, funghi e batteri sulla loro superficie che vanno a deteriorarli. Questo avviene perché tutto il cibo contiene al suo interno una certa quantità di acqua.

Sottoporre gli alimenti a essiccazione contrasta la formazione di ogni forma di batteri e microrganismi, con conseguente prolungamento del loro stato di conservazione, mantenendo anche tutti i valori nutrizionali, la quantità e la qualità delle vitamine.

Non tutti gli alimenti possono essere essiccati

Anche se non tutti gli alimenti possiedono le condizioni necessarie per essere sottoposti a essiccazione, i cibi che permettono questo trattamento sono un numero considerevole.
Tutte le tipologie di funghi e di legumi, le verdure caratterizzate da foglia verde, dalla bietola agli spinaci, dalla cicoria alla lattuga, i peperoni, i peperoncini delle varie tipologie, dolci e piccanti, le zucchine, le zucche, le melanzane, le patate, ogni tipo di tubero, la carne, il pesce: questi sono soltanto alcuni tra i cibi che si conservano in maniera perfetta se sottoposti a essiccazione.

Da ricordare che ogni alimento mantiene inalterate sia la quantità di vitamine, sia le sostanze nutrizionali.

I migliori essiccatori per alimenti – Conclusioni

In questa guida abbiamo cercato di chiarire a cosa serve un essiccatore per alimenti, quali sono le sue caratteristiche e il suo funzionamento.

Abbiamo inoltre messo a confronto quattro tra i migliori essiccatori presenti nel mercato, evidenziando le loro funzionalità.

Per l’acquisto dell’essiccatore migliore, si rimanda alle proprie esigenze e necessità, facendo tesoro della nostra ricerca e individuando gli aspetti peculiari che si rendono necessari per il nostro essiccatore per alimenti.

Leave a Reply