Habanero Chocolate, il peperoncino piccante al gusto cioccolato

L’ Habanero Chocolate, conosciuto anche come Black Congo è un peperoncino di origine giamaicana, anche se su diversi siti viene erroneamente definito di origine caraibica/cubana. Appartiene alla famiglia dei Capsicum Chinense.

Queste zone, caratterizzate da un clima caraibico, presentano le condizioni climatiche ideali per lo sviluppo di questa pianta, che può arrivare a misurare, in alcuni esemplari, oltre i 2 metri di altezza.

In Italia l’ Habanero Chocolate viene coltivato, ma le condizioni climatiche del nostro paese ne limitano la crescita che non supera mai 1-1,5m di altezza.

L’ Habanero Chocolate è una delle qualità del peperoncino Habanero e in quanto tale appartiene alla specie Capsicum Chinense, come tutti i peperoncini di questa specie, anche questa varietà non tollera il freddo e la pianta per crescere ha bisogno di un’ottima esposizione alla luce del sole.

Potete utilizzarlo in cucina per realizzare delle ottime ricette, approfittando allo stesso tempo delle sue fantastiche proprietà benefiche. Per comodità vi suggerisco di coltivarlo in casa all’interno di capienti vasi o in giardino, sotto vi spiego il procedimento.

Caratteristiche dell’ Habanero Chocolate

Questa varietà prende il nome dal tipico colore marrone e dal suo retrogusto di cioccolato.

I peperoncini Habanero Chocolate hanno una forma tondeggiante a lanterna, pendula, possono essere lunghi tra i 4-6 cm e misurare tra i 2,5-5 in larghezza, sono di colore verde per tutto il periodo di maturazione, fino a quando, raggiunta la completa maturazione, assumono un color marrone che ricorda molto il cioccolato.

L’altezza della pianta è all’incirca tra i 60 e i 150 centimetri, è davvero difficile che possa superare queste dimensioni con il clima italiano, le foglie sono ampie e di un bel verde chiaro.

I fiori sono bianchi con la corolla tendente al verde e le antere viola.

peperoncini Habanero Chocolate, proprietà Habanero Chocolate

L’Habanero Chocolate e la Scala Scoville

Si tratta sicuramente di uno dei peperoncini più piccanti al mondo, si trova nelle posizioni più alte della Scala di piccantezza di Scoville con una piccantezza molto variabile che oscilla tra i 200.000 e i 425.000 SHU.

La sua piccantezza è determinata dalle condizioni climatiche in cui viene cresciuto e dal terreno utilizzato, ma in alcune circostanze supera anche l’Habanero Red Savina.

Come usare l’Habanero Chocolate in cucina

Habanero Chocolate come mangiarlo?

L’Habanero Chocolate piace, come tutti gli Habanero, per essere un peperoncino molto piccante. Non solo, il suo inconfondibile aroma lo rende perfetto per potenziare il gusto di molti piatti.

Potete utilizzare i peperoncini Habanero Chocolate per la preparazione della salsa Habanero, ottima per accompagnare nachos e snack ma anche come condimento con la carne.

Si tratta di una salsa piuttosto piccante, da mangiare in piccole dosi, che però viene apprezzata per il retrogusto dolce.

Con l’Habanero Chocolate potete realizzare anche la marmellata di peperoncino da abbinare a vari piatti, tra cui i formaggi secchi, ma anche sul formaggio fritto, sul pesce e sulla carne bianca.

Proprietà dell’Habanero Chocolate

L’ Habanero chocolate ha le stesse proprietà di tutti gli altri peperoncini habanero. Tra le sostanze maggiormente presenti al suo interno troviamo la fantastica vitamina C, la provitamina A e sostanze antiossidanti, tra i quai i flavonoidi.

Questo peperoncino ha proprietà antibatteriche e digestive, si tratta di un alimento ottimo per la dieta, infatti provoca un senso di sazietà.

All’interno dell’Habanero Chocolate c’è la Capsaicina, la sostanza presente in tutti i peperoncini piccanti, nota per la sua capacità di migliorare il flusso sanguigno. Aiuta il sistema cardio-circolatorio, agisce come antibatterico, anti-reumatico e stimola affinché vi sia una miglior produzione dei succhi gastrici. Le proprietà della Capsaicina.

Habanero Chocolate piccantezza scala di Scoville

Coltivare l’Habanero Chocolate

Come tutti i Capsicum Chinense, questo peperoncino soffre molto il freddo e in condizioni di gelo la pianta muore, è di fondamentale importanza che rimanga esposto alla luce del sole più tempo possibile dai primi giorni successivi alla semina.

Potete coltivare l’Habanero Chocolate in casa, un po’ come tutti quanti i peperoncini habanero, i semi sono reperibili nei negozi specializzati e nei vivai.

Posizionate il vostro Habanero chocolate in un punto soleggiato e caldo. Non è una pianta che apprezza particolarmente in freddo e già sotto i 10°C inizia a soffrire.

La pianta è molto sensibile all’azoto dei classici concimi, evitate la fertilizzazione.

Il trapianto deve avvenire tra Marzo e Maggio, mentre i frutti maturano verso fine Luglio, Agosto.

Per la coltivazione in serra o all’aperto, mantenete una distanza di almeno 70 cm tra una fila e l’altra, e di almeno 60 cm tra una pianta e l’altra all’interno della stessa fila.

La scelta del terreno è molto importante per coltivare il peperoncino Habanero in casa. Utilizzate un terriccio ben drenato che garantirà al frutto una crescita regolare.

Dopo 5/15 giorni dalla semina, vedrete spuntare le radichette bianche, quando attecchiscono e il germoglio sta ritto da solo potete spostarlo in un vasetto con del terriccio di buona qualità.

Dopo che la pianta ha superato i 10 centimetri di altezza spostatela in un vaso capiente e mettetela sul balcone o sul giardino, annaffiandola spesso la mattina. Considerate che in media dal momento del trapianto fino alla completa maturazione passano 4 mesi.

Conservazione Habanero Chocolate

Tutti i peperoncini Habanero Chocolate sono buonissimi consumati freschi. Chiaramente però dopo la raccolta nasce l’esigenza di conservarli per il futuro. Potete allora essiccarli al sole o in forno, oppure tenendoli vicino a una fonte di calore artificiale.

Potete tritarli e metterli sottolio, prepararci creme piccanti o realizzare marmellate.

Leave a Reply