VidaPeperoncini

Il gusto piccante nella tua cucina!

Ricette

Salsa Harissa, la ricetta originale della salsa piccante africana

Salsa Harissa ricetta originale

La Salsa Harissa, conosciuta anche come H’rissa, è una salsa piccante originaria del Nord Africa, diffusa soprattutto in Marocco e Tunisia, della quale possiamo trovare numerose varianti.

La Harissa, che molti italianizzano Arissa, è realizzata con peperoncino rosso fresco, aglio e olio d’oliva, esistono poi altre ricette che prevedono l’utilizzo di spezie aromatizzanti.

Questa salsa non ha un grado di piccantezza preciso: varia, infatti, al gusto dei commensali. Principalmente, viene destinata come accompagnamento ai piati di carne, al cous cous di pesce o alle minestre.

Vi proporremo la ricetta della salsa Harissa in due varianti: l’originale, molto più speziata e di stampo arabo, e la seconda, molto più europea.

Salsa harissa: ricetta originale

Gli ingredienti

  • Peperoncino rosso (potrete usare il grande classico italiano, ovvero il Diavolicchio Calabrese). Riguardo alle dosi, decidete voi quanto la desiderate piccante;
  • Peperoni: nella ricetta originale sono previsti due peperoni, volti a dare più delicatezza alla salsa;
  • Spezie varie, un cucchiaino circa: semi di coriandolo, semi di cumino, semi di finocchio. Come potete vedere, il gusto della salsa risulterà molto deciso;
  • Olio EVO, tre cucchiai per dare densità alla salsa;
  • Se la gradite, potrete persino mettere una cipolla rossa, precedentemente tagliata a dadini;
  • Aglio: non molti gradiscono l’aglio, anche se la ricetta ne prevede quasi 5 spicchi. Decidete voi quanto aggiungerne;
  • Succo di limone: deve essere fresco e molto pungente, almeno 5 cucchiai;
  • Concentrato di pomodoro: abbondate, perché conferirà alla salsa un sapore davvero particolare;

Preparazione salsa Harissa

  1. I peperoni possono essere preparati alla griglia, oppure essere cotti nel forno. Prima di utilizzarli nella salsa, fateli freddare, puliteli e spicchiateli;
  2. Le spezie devono essere preparate a parte, in una padella. Successivamente, potrete procedere tritandoli con l’ausilio di un tritatutto, oppure utilizzare un metodo old style: il mortaio;
  3. In una padella a parte, potrete procedere con la cottura della cipolla, dell’aglio e del peperoncino. Il peperoncino dovrebbe essere tagliato a dadini o a listarelle, come preferite. Questa cottura è un procedimento importante: il tutto deve risultare molto morbido e caramellato;
  4. Ora è il momento di unire tutti gli ingredienti. In questo passo, vi servirà il mixer, per ottenere una delicata salsa. L’olio va aggiunto a filo, un po’ come facciamo per la preparazione del basilico o della salsa verde. Se il condimento vi sembra sciapo, aggiungete il sale fino a che non ha un sapore deciso.

Salsa Harissa, la ricetta europea senza le spezie

Questa ricetta della salsa Harissa, molto più “europea” , non prevede l’utilizzo delle classiche spezie tunisine. Se non siete amanti del coriandolo, del finocchio o del cumino, questa è la ricetta che fa al caso vostro.

Gli ingredienti

  • Peperoncino rosso (come sempre, fate a piacere);
  • Peperone rosso (dosate bene i due ingredienti: il rischio è di ottenere una salsa molto poco piccante);
  • Succo di limone fresco;
  • Sale;
  • Olio EVO.

Come potete vedere, in questa variante della Salsa Harissa, mancano le famose spezie. A questo punto, sarete voi a decidere come condire la salsa: alcuni mettono, per esempio, un ciuffetto di menta, per dare un sapore particolare.

Anche in questo caso, ci troviamo di fronte a una salsa piccante molto buona, un sapore tipico italiano. È una salsa molto fresca, che possiamo preparare soprattutto nei mesi estivi, per accompagnare vari piatti di carne bianca o rossa.

E’ possibile conservare la salsa Harissa in barattoli di vetro, in modo tale che possa durare per tutto l’inverno. In questo caso, procedete con la sterilizzazione dei barattoli e aggiungete la salsa al loro interno: mettete molto olio per garantire la freschezza e impedire all’umidità di rovinare la vostra salsa.

 

Lascia una risposta