I migliori Spray al peperoncino: guida completa all’acquisto

La difesa personale è sentita da molte persone come una priorità; non solo le donne, ma anche gli uomini percepiscono come fondamentale dotarsi di uno strumento di protezione dalle aggressioni, da portare sempre con sé.

In questo panorama, lo spray al peperoncino riveste un ruolo molto importante, perché ha la funzione di mettere temporaneamente KO l’aggressore, senza provocarne la morte o lesioni irreversibili.

Spray al peperoncino è legale?

In Italia, le normative riguardanti gli spray antiaggressione sono delineate nel DM 103 del 2011, che indica i requisiti che devono possedere gli spray nebulizzanti finalizzati alla difesa personale.

Sono compresi nel decreto gli spray a base di peperoncino, una sostanza che deriva dal Peperoncino di Cayenna il quale, come è noto, possiede un elevatissimo potenziale urticante. In particolare, è l’Oleresin Capsicum, indicato anche con la sigla OC, responsabile dell’effetto urticante.

La concentrazione massima consentita in una bomboletta è indicata dallo stesso Decreto Ministeriale, cui tutti i produttori devono attenersi prima di distribuire sul mercato spray nebulizzatori a base di OC. Il contenuto massimo consentito nei dispenser che contengono spray al peperoncino non può superare i 20 ml.

Allo stesso modo, la composizione della miscela contenuta nell’erogatore non deve contenere elementi cancerogeni, infiammabili, corrosivi o tossici: come si può notare, l’ottica è quella di disabilitare il potenziale dannoso di uno o più aggressori, senza causare danni permanenti.

Per quanto riguarda i composti di derivazione artigianale o casalinga, in rete sono presenti alcune informazioni riguardanti la preparazione di una miscela per autodifesa a base di peperoncino, alcool a 95 gradi e una percentuale di olio vegetale.

Nonostante l’idea di produrre in casa uno strumento di difesa utile possa sembrare allettante, c’è da interrogarsi circa la sicurezza e l’incolumità di chi lo prepara e sugli eventuali effetti dannosi del composto, che inoltre dovrebbe essere confezionato in una bomboletta con chiusura di sicurezza, in modo tale da evitare l’apertura o la fuoriuscita accidentale del contenuto.

Per questo motivo, e per adempiere agli obblighi di legge, l’acquisto di un prodotto conforme alle disposizioni e che garantisca una riuscita efficace e sicura è la scelta più saggia da compiere.

In commercio sono disponibili anche prodotti che hanno lo stesso effetto del peperoncino, pur non contenendo principi attivi che si riconducono a questo elemento. Gli effetti sull’aggressore sono gli stessi e sono identificabili nel temporaneo annebbiamento della vista, perdita momentanea dell’orientamento, nausea e vomito.

Questa soluzione è spesso associata a una consistenza del prodotto sotto forma di gel, che in alcuni casi è sottoposto a colorazioni in tinte accese per contrassegnare in modo inequivocabile il segno dello spray sulla pelle dell’aggressore, che a volte potrebbe impiegare qualche giorno per rimuovere totalmente le tracce del gel dall’epidermide.

In questo caso, non sono previste le limitazioni riguardanti i 20 ml di liquido contenuto nella bomboletta, poiché il prodotto non è a base di peperoncino.

Lo spray al peperoncino è legale

Con riferimento all’immaginario collettivo inerente lo spray al peperoncino per la difesa personale, il background culturale più frequente era costituito, in passato, dai programmi televisivi esteri, realizzati soprattutto negli Stati Uniti: in una realtà considerata a tratti potenzialmente pericolosa, le persone non solo detengono armi, ma utilizzano strumenti di autodifesa come lo spray urticante.

Una realtà che sembra così lontana dal contesto in cui si vive determina anche un cambio di abitudini e mentalità nelle persone, che vivono anche a migliaia di chilometri di distanza. Ecco che lo spray al peperoncino o a base di sostanze irritanti, come il pepe, è considerato da molte persone una soluzione “to go” per sentirsi più sicuri, a qualsiasi ora del giorno e della notte.

Si tratta di una soluzione che consente di percepire un maggiore senso di sicurezza, senza la necessità di ricorrere all’utilizzo di armi o altri strumenti potenzialmente letali.

Le situazioni in cui potresti sentire la necessità dello spray al peperoncino

Di sicuro, pensando a prodotti come lo spray anti-aggressione a base di peperoncino, avrai pensato a un possibile, classico utilizzo nel caso in cui ti trovi in un posto isolato, magari di sera o con scarsa visibilità.

Oltre a queste ipotesi, il prodotto potrebbe farti sentire al sicuro quando porti a passeggio il tuo cane, nel bosco o altri luoghi che potrebbero nascondere qualche pericolo.

Non ci sono limiti alle occasioni in cui lo spray potrebbe tornare utile, e per questo motivo è molto importante che la bomboletta abbia dimensioni contenute e il tappo di sicurezza; potrai portare la confezione sempre con te in borsa, in marsupio o anche in tasca.

Ovviamente ti auguri di non doverlo mai utilizzare, ma l’elemento che conta è la tranquillità di tenere a portata di mano uno strumento che garantisca la tua incolumità; molte persone anziane hanno iniziato a tenere in casa o in borsa, quando escono, una bomboletta di spray antiaggressione: si parla, ovviamente, di persone autosufficienti e con una determinata lucidità mentale.

Gli effetti dello spray al peperoncino sull’aggressore

Cercando di analizzare il discorso dell’aggressione attraverso il necessario distacco “scientifico”, è utile conoscere gli effetti dello spray sull’aggressore, nel momento in cui questi entra a contatto con il getto nebulizzato dall’erogatore.

Il soggetto avvertirà un dolore lancinante agli occhi, unitamente a un prurito quasi insopportabil, allo stesso tempo, l’aggressore avvertirà un temporaneo offuscamento della vista, che provocherà un leggero disorientamento.

Questo effetto è quello più immediato e percepibile entro al massimo qualche secondo dal contatto con lo spray; di conseguenza l’aggredito ha tempo e modo di allontanarsi dalla presa e allontanarsi, chiamare i soccorsi e le Autorità.

Se lo spruzzo del liquido raggiunge anche la bocca, l’aggressore avvertirà una sensazione di amarezza ben oltre il tasso normalmente tollerabile, tanto che potrebbe incorrere in uno o più episodi di vomito, anche ripetuto.

Per aumentare l’efficacia della gittata, sia in termini di distanza che di resistenza al vento o altri ostacoli che potrebbero frapporsi tra la persona aggredita e il malintenzionato, alcune case produttrici hanno brevettato uno spray irritante che si presenta sotto forma di gel.

L’erogatore della bomboletta è progettato in modo tale che lo spruzzo sia molto più potente di quello di un comune dispenser, con la possibilità di raggiungere il viso e il corpo di uno o più soggetti pericolosi nello stesso momento.
L’obiettivo è anche quello di evitare che il gel raggiunga persone estranee alla dinamica o che un vento persistente cambi la traiettoria dello spray.

Per avere un ordine di grandezza, alcune bombolette di spray al peperoncino consentono una propulsione che consente di raggiungere l’altra persona anche a 4 metri di distanza, non è necessario, quindi, trovarsi a stretta vicinanza con il soggetto minaccioso, che può essere fermato anche prima di arrivare a noi.

Letti a mente fredda, queste considerazioni potrebbero far sorridere, o sembrare banali e scontate. In realtà, in momenti in cui l’adrenalina è a mille e il senso di pericolo toglie il respiro, anche guadagnare un metro nei confronti dell’aggressore può fare la differenza.

I consigli da seguire per utilizzare lo spray al peperoncino

Oltre a diffidare dei prodotti fai da te e non conformi alle normative vigenti, è fondamentale tenere il prodotto fuori dalla portata dei bambini.
Come i farmaci o i detergenti, lo spray al peperoncino va eliminato assolutamente dal raggio di azione di neonati e bambini di tutte le età.

Nonostante la bomboletta disponga di una chiusura di sicurezza, non bisogna mai dimenticare che i bambini, nel caso in cui rimangano a contatto con la confezione, con pochi gesti potrebbero manomettere la valvola di sicurezza e spruzzarsi inavvertitamente il contenuto negli occhi o in altre parti del corpo.

I migliori spray al peperoncino

Spray al peperoncino, dove si compra?

Sul mercato sono presenti diversi prodotti antiaggressione a base di peperoncino, per scegliere i migliori spray al peperoncino, è consigliabile attenersi alle indicazioni dei produttori e, in aggiunta, consultare le recensioni di chi l’ha già acquistato, tenendo sempre presente che non è detto che l’abbia utilizzato.

Di seguito riportiamo due prodotti che hanno riscontrato la soddisfazione degli utenti che l’hanno ordinato online e che hanno deciso di pubblicare le loro opinioni tramite recensioni verificate.

REDimpact Safe Defense, spray antiaggressione, 40 ml

 
La bomboletta dalle dimensioni ultracompatte contiene un gel a base urticante che fuoriesce da un ugello brevettato per spruzzare la sostanza con velocità consistente.

Il cappuccio Easy-Cap è appositamente studiato per evitare dispersioni accidentali di prodotto durante il trasporto o in caso di manipolazione da persone non autorizzate.

Questo prodotto è in grado di bloccare gli aggressori grazie a un effetto altamente irritante agli occhi e alla pelle; il gel è inoltre difficile da rimuovere e rimane sull’epidermide, senza danneggiarla, per parecchi giorni.

Se il gel viene a contatto con le labbra, l’aggressore avverte una sensazione estremamente amara, che potrebbe causare anche episodi ripetuti di vomito, oltre che fenomeni di tosse incontrollabile.

Grazie all’effetto combinato di spruzzo mirato ed efficacia del gel, l’aggredito ha l’occasione di scappare dal luogo dell’accadimento e chiamare i soccorsi.

Il raggio d’azione di REDimpact Safe Defense può raggiungere i 4 metri e prevede una traiettoria mirata, per evitare di colpire accidentalmente altre persone.

Rispetto ad altri spray antiaggressione, questo prodotto non contiene OC, ma pepe, e può essere utilizzato sia in luoghi all’aperto che al chiuso; la bomboletta contiene liquido a sufficienza per consentirne l’erogazione in più occasioni; non è prevista una ricarica: quando il gel è terminato, è necessario smaltire la confezione.

 

Spray da difesa Tiw-Farb Gel, 40 ml

 
Lo spray da difesa Tiw-Farb Gel è un deterrente per gli aggressori, perché il suo spruzzo causa una forte irritazione di occhi e pelle, oltre a macchiare in modo evidente l’epidermide e i vestiti, grazie alla sua pigmentazione rosso acceso.

La bomboletta che contiene il gel, che non è a base di peperoncino ma di altre sostanze irritanti, ha una capienza di 40 ml ed è dotata di chiusura di sicurezza con cappuccio, per evitare dispersioni accidentali del prodotto.

Il dispenser ha inoltre una pratica clip che consente di agganciare la bomboletta ai pantaloni, come comunemente si potrebbe fare con un portachiavi: questo lo rende pratico e di immediata reperibilità in caso di bisogno.

Quando viene spruzzato in direzione dell’aggressore, lo spray provoca anche una sensazione di grande calore, che insieme alla sensazione di perdita dell’orientamento e all’intensa colorazione rossa, contribuisce a disabilitare il potenziale dannoso dell’aggressore.

Inoltre, grazie alle macchie indelebili colorate, in caso di aggressione sarà più semplice identificare il colpevole, specialmente se questi si è dato, nel frattempo, alla fuga.

Leave a Reply