Trinidad Moruga Scorpion

Il Trinidad Moruga Scorpion era il peperoncino detentore del Guinness dei Primati, è stato recentemente spodestato dal Carolina Reaper, venendo rilegato al secondo posto della Scala di Scoville, che si occupa di rivelare la piccantezza di tutti i peperoncini esistenti al mondo.

Il suo nome può essere tradotto come Scorpione di Trinidad, per la forma della base del peperoncino, che ricorda molto la coda di uno scorpione. Questa pianta fa parte della specie Capsicum Chinense.

Le sue origini si fanno risalire all’America Centrale e alla zona dei Caraibi.

Nato a Moruga, in Trinidad e Tobago, era il 2011 quando venne classificato come il peperoncino più piccante al mondo.

Trinidad Moruga Scorpion: caratteristiche

La sua concentrazione di capsaicina raggiunge vette elevatissime, tanto che non può essere toccato a mani nude senza incorrere in bruciature. La sua piccantezza espressa in gradi SHU parte da 1.200.000 fino ad arrivare a 2.000.231 unità.

Per darvi un esempio del suo grado di piccantezza, potrebbe essere considerato cinque volte più piccante dell’Habanero.

Per rendere meglio l’idea basti pensare che il Trinidad Moruga Scorpion è cento volte più piccante del peperoncino calabrese.

Il peperoncino non si presenta in dimensioni molto piccole, anzi: la polpa è molto carnosa. Essendo tanto piccante, il suo assaggio dovrebbe essere “centellinato”; proprio la piccantezza potrebbe causare sul lungo termine un forte dolore lungo il tubo digerente.

Coltivare il Trinidad Moruga Scorpion

La coltivazione di questo peperoncino avviene normalmente da marzo a maggio. La temperatura non dovrebbe mai scendere sotto i 15°C o comprometterebbe la pianta.

La pianta di Trinidad Moruga Scorpion come tutte quelle della specie dei Capsicum Chinense ha un tempo di maturazione che potrebbe sfiorare i 120 giorni.

La germinazione dovrebbe avvenire tra la terza e la quarta settimana. Bisogna fare attenzione che la pianta sia sempre rivolta verso il sole e bisogna bagnarla solo quando cala la sera.

Qualche giorno prima del termine della semina, bagnate pochissimo la pianta per avere una piccantezza più decisa.

Essiccazione Trinidad Moruga Scorpion

Dopo avere raccolto i vostri peperoncini, servendovi ovviamente dei guanti, potrete essiccarli.

L’essiccazione del Trinidad Moruga Scorpion non è diversa dalle altre della sua specie: avendo la polpa carnosa, ci vorrà un po’ prima che l’essiccazione sia ritenuta ottimale.

Anche in questo caso, vi serviranno i guanti, un po’ di carta assorbente e un posto meno umido possibile.

L’umidità è nemica dell’essiccazione dei peperoncini: potrebbero insorgere muffe e potreste dover buttare tutto.
Teneteli sotto il sole, se volete accelerare il processo.

Acquistare il Trinidad Moruga Scorpion

Dove comprare il Trinidad Moruga Scorpion?

I semi di Trinidad Moruga Scorpion possono essere acquistati presso i rivenditori lungo la strada di verdura e di coltivazioni.
Raramente si trova nei supermercati, perché non è molto utilizzato in cucina. I rivenditori, comunque, lo vendono sia fresco che secco.

Nei vari store online, è possibile trovarlo sott’olio o in polvere e assicurare una maggiore piccantezza per alcuni piatti.

Il sapore del Trinidad Moruga Scorpion

Per coloro che volessero assaggiare il Trinidad Moruga Scorpion, devono seguire una guida prima di procedere:

  • Indossare guanti protettivi in Nitrile;
  • Lavare accurutamente tutti gli strumenti che verranno a contatto con il peperoncino ;
  • Vietato strofinarsi gli occhi o le varie mucose. Sarebbe opportuno recarsi dal proprio medico, qualora una delle seguenti parti venisse a contatto con il Trinidad Moruga Scorpion.

Una piccola curiosità legata a questo peperoncino lo vede protagonista di diverse disgrazie, proprio mentre i ricercatori lo stavano studiando. Il suo succo capsico è riuscito a passare attraverso i guanti in lattice dei ricercatori, con una conseguente irritazione alla pelle.

 

Leave a Reply